sabato 13 marzo 2010

Cartello Opec

Cartello Opec
L'OPEC: UN CARTELLO INTERNAZIONALE

L'OPEC è un esempio di cartello internazionale tra produttori.Un cartello è un accordo stipulato tra imprese, in modo da limitare la produzione, avvicinandosi all'equilibrio di monopolio (se lo si raggiunge si parlerà di cartello pieno),per far salire il prezzo di mercato e aumentare i profitti.
CONDIZIONI NECESSARIE
Solitamente i cartelli sono proibiti e sono state create apposite istituzioni come l'Antitrust o l'Autorità Garante, proprio per evitare che si vadano a creare accordi di questo tipo; infatti, con più ci si allontana dalla libera concorrenza e dalla situazione di Concorrenza Perfetta, con più ci si discosta anche da un'allocazione di equilibrio che sia Pareto Efficiente.Esistono comunque delle condizioni restrittive che impediscono in molti casi che un cartello sia stabile, ovvero rispettato da tutti i sottoscriventi.Innanzi tutto dovrebbe esserci un mercato con entrata bloccata, altrimenti, attratte da profitti positivi, altre imprese potrebbero decidere di iniziare l'attività in quel determinato settore.Naturalmente dovrà esistere anche un potere di mercato da parte delle imprese, dovrà quindi valere la condizione di imprese price-maker e, in generale, le condizioni di oligopolio.Un'altra condizione, non certo meno importante delle precedenti è che il cartello sia autosanzionante, ossia che non esistano incentivi che inducano un'impresa a violare il cartello per aumentare momentaneamente i propri profitti. Per scoraggiare il comportamento scorretto di alcune imprese facente parti del cartello potrebbe essere utile l'introduzione di sanzioni (magari superiori ai profitti che si otterrebbero dalla violazione)e rigidi controlli sul comportamento di ciascuna impresa.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento